icon facebook  icon instagram  
icon facebook  icon instagram  
icon facebook  icon instagram  
icon facebook  icon instagram  
icon facebook  icon instagram  
icon facebook  icon instagram  

logo new ail ferrara      SEZIONE DI FERRARA
logo new ail ferrara      SEZIONE DI FERRARA
logo new ail ferrara
SEZIONE DI FERRARA
 
SOSTEGNO PSICOLOGICO
“L’arrivo della malattia sconvolge la vita del paziente e l’intero equilibrio familiare. Parlarne insieme è la giusta soluzione per affrontare meglio la realtà, facilitare l’accettazione della situazione e poter dare un senso più ampio e consapevole alla propria vita”.
L’esperienza della malattia mette in contatto con emozioni, sentimenti, paure con cui può essere complesso negoziare e che è faticoso condividere. Ci si può scoprire preoccupati per il peso che il percorso di cura può avere non solo sulla propria vita, ma anche sui rapporti con la famiglia, sulla coppia, sui figli o sul lavoro.
 
Per questo AIL FERRARA finanzia un servizio di supporto psicologico, offrendo l’opportunità di confrontarsi con un esperto in una fase così impegnativa della vita, di soffermarsi un momento per parlare liberamente e nel pieno rispetto della privacy, al fine di affrontare al meglio il percorso di malattia.
La psicologa AIL è presente 2 mattine a settimana, il mercoledì e il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, e svolge attività di supporto psicologico ai pazienti ricoverati presso la U.O. di Ematologia, il Day Hospital e gli ambulatori; vengono offerti spazi di ascolto ai familiari.
 
"Progetto Art Therapy"
 
dott valentina lazzari progetto art therapy ail ferraraIl progetto è rivolto ai piccoli pazienti del reparto di oncoematologia pediatrica a partire dall'età di 3 anni e sono condotti da una psicologa psicoterapeuta AIL.

L'obiettivo principale del percorso di arte-terapia é quello di utilizzare il canale non verbale, utilizzando acquerelli, tempere, argilla, pennarelli, matite colorate, plastilina, pastelli a cera, pennelli, fogli, cartoncini ecc. , allo scopo di favorire l'espressione della dimensione emotivo-affettiva dei pazienti.
 
Si cerca di contribuire a migliorare la qualità della vita, sostenendo la dimensione espressivocomunicativa come modalità riparativa di un'esperienza tanto traumatica e dolorosa.
 
Abbiamo potuto assistere alcuni pazienti non più guaribili, rispettando il loro desiderio di restare nelle loro case in compagnia dei loro famigliari fino alla fine. Abbiamo cercato di dare ai pazienti il massimo supporto psicologico dando loro la sicurezza di essere seguiti e di avere una figura di riferimento a cui rivolgersi in caso di necessità. 
 
 
TRASPORTI e SOSTEGNO ECONOMICO 
Dopo le dimissioni e dopo il trapianto di midollo osseo, i pazienti necessitano per molte settimane di trattamenti frequenti in day-hospital e non sempre hanno una rete familiare su cui contare.
Grazie alle convenzioni con Anteas, Assistenza Pubblica Estense e Pronto Amico, AIL FERRARA riesce a garantire ai pazienti un’auto o un’ambulanza per il trasporto dalla propria abitazione al centro di ematologia prescelto, per poi essere riaccompagnato a casa una volta terminata la terapia. Il servizio è completamente a carico dell’associazione. 
 
AIL FERRARA è al fianco dell'ammalato e della sua famiglia in tutto il percorso spesso sofferto della malattia.
Supporta i nuclei famigliari in difficoltà economica, dovuta spesso all'assenza dal lavoro a causa della malattia, offrendo aiuti economici per bollette, spesa, farmaci, affitti, buoni pasto ai non residenti. 
 
SOSTEGNO ALLA RICERCA 
AIL FERRARA finanzia la ricerca attraverso l'erogazione di borse di studio, assegni di ricerca per medici e biologi del Centro di Ematologia del S. Anna di Ferrara. Il Centro di Ferrara è uno dei 140 Centri presenti su tutto il territorio nazionale che aderisce al GIMEMA, (Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell’Adulto), una fondazione no-profit per lo sviluppo e la promozione della ricerca scientifica e partecipa, in collaborazione con molte altre istituzioni, agli studi di citogenetica delle principali forme leucemiche. 
 
Quest'ultimo aspetto, continuato e portato ai massimi livelli dagli allievi ed in particolare dal professor Cuneo, costituisce uno dei punti qualificanti dell'Istituto. La sezione di Ematologia inoltre svolge un ruolo importante nella attività dell'ateneo ferrarese mantenendo contatti collaborativi con numerosi Istituti (in particolare per gli aspetti oncologici sperimentali con i professori Massimo Negrini e Carlo Croce), intervenendo nella didattica di numerose scuole di specialità oltre che della disciplina specifica(malattie del sangue), nei corsi di biotecnologie e di scienze infermieristiche, nell'attuare un corso parallelo per studenti di medicina basato sul "Problem Learning" mutuato dall'Università di Maastricht. 
 
AIL FERRARA ha contribuito all'acquisto dello strumento Real-time PCR per una metodica che è attualmente eseguita in non più di 10 centri in Italia ed è fondamentale per capire quante cellule leucemiche sono rimaste in un paziente apparentemente in remissione, al fine di programmare la successiva terapia e l 'eventuale trapianto di midollo. Ha donato all'Ematologia uno strumento di terza generazione, lo ION TORRENT, un sequenziatore di DNA. 
 
Collabora inoltre per assicurare il funzionamento dei Centro di Ematologia e di Oncoematologia pediatrica. AIL garantisce finanziamenti per realizzare o ristrutturare ambulatori, day hospital, reparti di ricovero, per acquistare apparecchiature all’avanguardia e per finanziare personale sanitario che consenta il buon funzionamento delle strutture.
 
 
 
 
AIL Sezione di Ferrara
 
logo new ail trasparente
 
Via A.Moro, 8
44124 Cona (FE)
S.Anna c/o Ematologia 1B3
AIL Sezione di Ferrara
logo new ail trasparente
Via A.Moro, 8
44124 Cona (FE)
S.Anna c/o Ematologia 1B3
AIL Sezione di Ferrara
logo new ail trasparente
Via A.Moro, 8
44124 Cona (FE)
S.Anna c/o Ematologia 1B3
Orario di Apertura
 
LUN/MAR - 09.00-13.00 
GIO/VEN - 09.00-13.00
MER - 13.30-17.30
SAB/DOM: CHIUSO